Raccogli e mangia

Agricoltura in alta quota

In montagna, coltivare la terra significa più che sopravvivere: è un gesto collegato all’ordine del mondo, al primigenio equilibrio tra natura e cultura.

L’uomo ha meravigliosamente modellato il paesaggio alpino nel corso dei secoli disboscando, dissodando i terreni, erigendo muretti a secco e terrazzamenti, tracciando le mulattiere, vangando i canali, progettando la costruzione di case, alpeggi, fienili e granai. 

Lo ha fatto per poter sopravvivere e poi vivere in un territorio severo, in cui ogni giorno è una sfida al coraggio, alla caparbietà e all’ingegno. L’agricoltura di alta quota ha sempre rappresentato una delle massime espressioni di questo incontro e scontro con il paesaggio montano, una vocazione “eroica” che ha forgiato il carattere e le caratteristiche dell’uomo alpino e delle comunità di cui faceva parte. 

Dissodamento dei terreni, scelta delle varietà in grado di resistere a condizioni estreme, modellazione del paesaggio per ricavarne aree coltivabili, costante presenza in campo, tecniche manuali per piccole o piccolissime produzioni. 

Attraverso Paysage à Manger, nella Valle del Lys, oggi riscopriamo la qualità dei prodotti agricoli d’alta quota valorizzandone la dimensione locale e comunitaria, espressione unica della dialettica uomo-natura che, prima ancora di essere una dimensione produttiva, è una scelta a vivere e far sopravvivere la montagna, il luogo che abbiamo eletto a nostra “casa”

L’offerta vacanza comprende

Hotel + attività + cena tipica

Week-end 2 notti (ven-dom) dal 6 al 22/9/2019

Un week end dedicato alla scoperta di un prodotto tipico di questa vallata: la patata blu. L’ azienda agricola “Paysage à Manger” è un progetto contadino che coltiva varietà antiche e rare di patate. Accompagnati da Federico, ci si potrà sporcare le mani raccogliendo direttamente le patate da uno degli orti di montagna di Gressoney: una piccola fatica che sarà ripagata dalla soddisfazione di portarsi a casa un pezzo di storia e di sapori della valle del Lys.

Per apprezzare ancor di più questa specie rara, abbiamo incluso una splendida cena con menu tipico: forse lo chef vi svelerà il segreto per gustare al meglio le vostre patate blu!

Valorizzare il territorio e i suoi prodotti vivendo la vita della comunità: coltivare patate e ortaggi è stata per noi una sfida culturale prima ancora che agricola.

ORTO SLOW

Abbiamo scelto di creare un orto di prossimità, ovvero un orto fortemente legato alla comunità locale, un luogo dove le persone che vivono il territorio possono gustare cibo locale secondo i valori di Slow Food: buono, pulito e giusto.

ORTO ESPERIENZIALE

Nel nostro orto, i clienti condividono con noi l’esperienza della produzione di cibo, dalla semina alla raccolta! Un gesto che aiuta la consapevolezza della fatica che sta dietro il lavoro agricolo, la cura dell’ambiente e la meraviglia di gustare ciò che viene dalla propria terra.

Pochi secondi… et voilà!

Termini e condizioni

11 + 13 =

© Gressoney Saint Jean – All rights reserved